5 consigli per vendere di più con le immagini sul tuo sito e-commerce

5 Consigli su come usare le immagini per vendere di più sul proprio sito e-commerce

Un’immagine vale più di mille parole! non c’è nulla di più vero in questa affermazione, soprattutto se si parla di vendita online, in quanto le immagini sono l’unico strumento (insieme alle info prodotto) che l’acquirente ha a disposizione per valutare l’acquisto.

“La parola scritta è necessaria per trasmettere concetti complessi, ma nella comunicazione visiva l’efficacia e l’immediatezza dell’immagine è assolutamente imbattibile e insostituibile, e lesinare sulla capacità di comunicazione dell’immagine significa spesso gettare al vento gran parte del resto dell’investimento. Questo perché nel mondo della informazione, la sostanza della comunicazione passa ormai in grandissima parte attraverso il linguaggio inespresso delle immagini”. Roberto Tomesani

Inoltre eBay ha dichiarato quanto segue:

Una bella foto fa la differenza! Immagini più chiare, nitide e fedeli aiutano gli acquirenti a notare le tue inserzioni e a decidere di acquistare. Secondo uno studio di eBay le inserzioni con due foto hanno il 7% di possibilità in più di vendere e la percentuale aumenta del 3% per ogni altra foto aggiunta. Sempre più importante è anche assicurarsi che le foto siano adatte ai dispositivi mobili”.

Ci sarebbero migliaia di motivi e migliaia di articoli e studi che confermano queste affermazioni e che ti faranno sicuramente riflettere sulle scelte che prenderai riguardo alle fotografie del tuo sito e-commerce. Ma per semplificare la ricerca ne ho messi insieme 5 che ti elencherò di seguito

1. Utilizza Immagini di qualità

La qualità delle immagini non è semplicemente una foto alla massima risoluzione, anzi, sul web si utilizzano immagini alla minima risoluzione possibile, proprio per non appesantire il caricamento della pagina, perché la velocità di caricamento è un’altro fattore indispensabile per la vendita online in quanto studi dimostrano che la maggior parte degli utenti abbandona una pagina che impiega più di 3 secondi ad aprirsi.

Per qualità delle immagini si intende uno studio vero e proprio del prodotto e la sua resa con una determinata illuminazione e angolazione.

Poco tempo fa un mio cliente, lamentava che il suo prodotto di punta (una scarpa da uomo) veniva acquistata maggiormente nei negozi fisici ma online era il prodotto meno acquistato.

Questo perché il fotografo che aveva scattato le foto in precedenza, seppur tecnicamente buone, non aveva saputo prendere l’angolazione giusta che valorizzasse la manifattura e le caratteristiche della scarpa. Dopo la sostituzione dell’immagine, le vendite online delle scarpe sono aumentate del 67% (un’ottima percentuale per una sola immagine non credi?)

 

campagna pubblicitaria

2. L’abito fa il monaco (o quasi)

No non ho sbagliato il proverbio. Nel web (e in parte anche nella vita reale) la gente vive di immagine e se con le tue immagini non comunichi i valori e l’identità del tuo Brand potresti essere etichettato senza neanche che il cliente verifichi effettivamente le tue qualità. 

Pensa ad un broker finanziario, che promette guadagni facili con il trading e che poi va in giro con una panda del 98, gli affideresti mai i tuoi risparmi?

Per cui per la percezione che gli utenti hanno dei brand vale l’equazione: Qualità delle immagini = Qualità del Brand

 

Raggianti Iverno-152

3. Il fai da te ( sei sicuro di risparmiare? )

Il fai da te ti permette di risparmiare centinaia se non migliaia di euro in servizi fotografici, modelli, make-up artists e parrucchieri a seconda della tipologia dei tuoi prodotti. Ma sei sicuro di riuscire ad ottenere il risultato desiderato? Ovvero raggiungere il numero di vendite che ti eri prefissato? Sei sicuro di non aver perso centinaia o migliaia di euro utilizzate per portare gli utenti sul sito per poi vederli abbandonare subito dopo aver visto le tue immagini?

La concorrenza è tanta, e l’utente è sempre più consapevole della differenza tra una foto ad hoc e una scadente.

Il mio consiglio è quello di mettere sul piatto della bilancia, da un parte il costo di un servizio fotografico professionale e dall’altra gli abbandoni o i resi sul tuo sito da parte degli utenti.

 

4. Immagini che parlano

Di che materiale è? è di buona manifattura? Quanto è grande? Quanto è capiente? Come veste? Cosa c’è all’interno?Sono solo alcune delle domande che i tuoi utenti si pongono quando vedono un tuo prodotto sul tuo sito e-commerce. Le foto caricate sul tuo sito devono conquistare immediatamente l’utente perché il potenziale acquisto inizia con gli occhi.

Infatti le immagini dovranno avere la giusta luce e la giusta inquadratura, devono essere post-prodotte in modo corretto e il prodotto deve essere fotografato da più angolazioni (a seconda del prodotto). Se è pieno di dettagli è utile fotografare e sottolineare anche quelli, magari utilizzando un immagine macro (a distanza ravvicinata)

Infine le immagini devono semplificare le scelte e le decisioni del cliente, devono essere così esplicative da rendere superflue ed eccessivamente lunghe le descrizioni del prodotto.

 

5. Contestualizzare

Qualche tempo fa, girovagando su Facebook vidi un video della pagina Commenti Memorabili della mamma di un utente che aveva acquistato da Amazon 4 sedie rosse pieghevoli, di quelle in alluminio con il sedile e il poggia-schiena rivestiti in vinile o in ecopelle.

Credeva di aver fatto l’affare perché il costo era di soli 7€ l’una. Quando poi gli sono state recapitate a casa ha scoperto che erano semplicemente delle sedie in miniatura alte 12 pollici, 28€ per 4 sedie per le bambole (da non credere).

Ha rifatto il pacco e rispedito al mittente.

Tralasciando il lato comico di questo aneddoto, possiamo riflettere su 2 punti

A– La maggior parte degli utenti acquista per istinto, quasi per frenesia: infatti la povera malcapitata ha acquistato le sedie senza leggere ne la descrizione ne, probabilmente, il titolo dell’oggetto

B– Il venditore non ha contestualizzato le immagini del proprio prodotto inserendolo nel proprio ambiente di utilizzo ad esempio accanto ad uno smartphone.

Le immagini per e-commerce hanno la prerogativa di avere sfondi neutri senza nessun elemento attorno proprio per non distogliere l’attenzione dall’oggetto in vendita, ma come fa l’utente a capire le dimensioni di una borsa, La vestibilità di un abito, la lunghezza di una collana?

Più sei in grado di rispondere e prevedere, attraverso le immagini, tutte le domande che l’utente potrebbe porsi, più le probabilità di acquisto aumenteranno ed i resi saranno meno frequenti.

lisco-borsa

Se hai un negozio di abbigliamento ti consiglio di leggere anche questo articolo sulla fotografia di moda

Quanto vale per te l’immagine della tua azienda?

 

Call conoscitiva approfondita ed elaborazione di un preventivo dettagliato sulle tue precise esigenze, non comportano nessun tipo di costo e soprattutto sarai libero di fare le tue valutazioni senza impegno, nella massima serenità.

La tua nuova opportunità di business è a soli 3 minuti da qui: il tempo necessario ad inviarci una email di presentazione. 
Cosa aspetti?